Rosaura Bonfardino 03 maggio 2018 16:32

Oltre 20 appuntamenti tra riflessioni, musica, preghiere e azioni teatrali che dal 4 al 31 maggio prenderanno vita negli scrigni monumentali più ricchi del capoluogo

Parole, immagini e suoni del sacro. La presentazione del programma di “In Visibilia” si è svolta nel salone Filangeri del Palazzo Arcivescovile. L’iniziativa dell’Arcidiocesi è realizzata in collaborazione con il Dams, la fondazione Teatro Biondo, l’Accademia di Belle arti e il Conservatorio Bellini e inserita in Palermo capitale italiana della cultura 2018.

Nelle chiese, i cicli di affreschi, le pale d’altare, gli elementi decorativi e le statue sono vere e proprie pagine teologiche, ma spesso gli odierni orizzonti culturali non ci consentono di cogliere a fondo il tesoro di spiritualità che contengono. Saperli leggere, decifrarne il valore simbolico e la complessa iconologia, è fondamentale per comprenderli davvero. “In Visibilia” si propone come un vero e proprio viaggio fra percezione e comprensione delle parole, delle immagini e dei suoni del sacro, un percorso di approfondimento del “testo” rappresentato dall’insieme di questi tre elementi, che si fondono negli spazi liturgici e nei conventi svelandone il patrimonio di spiritualità e di preghiera custodito in ciascuno di essi. Il progetto di “In Visibilia” prosegue l’itinerario spirituale e culturale iniziato con l’apertura dopo 700 anni del monastero di clausura di Santa Caterina.

I luoghi che scandiscono questo itinerario di conoscenza, che prenderà vita nei weekend dal 4 al 31 maggio, sono fra i più preziosi di Palermo, che adesso la Diocesi vuole consegnare a una più completa fruizione: Casa Professa, le chiese di Santa Caterina, di Santa Teresa la Kalsa e della Concezione, del Santissimo Salvatore, gli oratori di San Domenico, Santa Cita, Santa Caterina d’Alessandria e San Mercurio, la Cappella del Rosario di San Mamiliano e, inoltre, il Teatro Politeama e il Palazzo Villafranca in piazza Bologni.

Source: Invisibilia, un mese di eventi nel segno dell’arte sacra, dal 4 al 31 maggio 2018

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.