Il Vescovo di Caltagirone oggi in visita alla Comunità Terapeutica Assistita (CTA) di Santo Pietro | La Gazzetta del Calatino.it

23/03/2015 Redazione

S.E. mons. Calogero Peri, vescovo di Caltagirone, oggi, a partire dalle 14.00, è stato in visita presso la Comunità Terapeutica Assistita (CTA) di Santo Pietro. Dopo gli incontri previsti, il Vescovo ha pranzato con gli ospiti della struttura, i familiari e gli operatori.
L’incontro è stato organizzato in collaborazione con la sezione calatina dell’Accademia italiana della cucina.

Mons. Peri è stato accolto dal direttore generale dell’Asp Catania, dr.ssa Ida Grossi.
Insieme a lei la dott.ssa Daniela Faraoni e il dr. Franco Luca, rispettivamente direttore amministrativo e direttore sanitario dell’azienda sanitaria; il dr. Gaetano Interlandi, direttore del modulo DSM Caltagirone-Palagonia, la dr.ssa Maria Grazia Sotera, dirigente responsabile dell’UOS Riabilitazione residenziale e semiresidenziale, la contessa Gaetana Bartoli Gravina, delegata della sezione calatina dell’Accademia Italiana della cucina.
Presenti, anche, il sindaco di Caltagirone, Nicola Bonanno; il deputato regionale, on. Francesco Cappello; il direttore medico del P.O. “Gravina”, dr.ssa Giovanna Pellegrino; i rappresentanti dell’Associazione Pro-Santo Pietro, arch. Fabrizio Alparone e Giovanni Internullo.

«La sofferenza mentale rappresenta, purtroppo ancora oggi, un tema intriso di luo’hi comuni e spesso di pregiudizi e stigma sociale – afferma mons. Peri -. È necessario un salto di qualità culturale verso l’accoglienza e l’inclusione sociale che non può vedere ai margini la stessa comunità cristiana».

Come ogni anno, in vista della festività pasquali, mons. Peri ha trascorso il pomeriggio con gli ospiti della comunità.

«È un’occasione che ci dà gioia – afferma la dr.ssa Grossi – e incoraggia gli operatori, gli ospiti e i loro familiari sia nei percorsi di assistenza e di riabilitazione, sia nell’accompagnamento all’inclusione sociale e lavorativa. La presenza del Vescovo richiama, inoltre, l’attenzione dell’opinione pubblica sul tema della sofferenza mentale. La dedizione con la quale gli operatori seguono gli ospiti, l’impegno con il quale vengono sperimentate nuove modalità terapeutiche, i riscontri positivi che ho avuto modo di verificare, dicono che questa realtà rappresenta un laboratorio creativo di inclusione sociale e di benessere».

Source: Il Vescovo di Caltagirone oggi in visita alla Comunità Terapeutica Assistita (CTA) di Santo Pietro | La Gazzetta del Calatino

Annunci

God bless you!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.