Diocesi: Catania, mons. Gristina sull’imbrattamento dell’altarino di sant’Agata. “Azione gravissima e sconsiderata” | AgenSIR

VANDALISMO

20 gennaio 2017 @ 14:42

altarinosantagata-1a

“La bellezza e la purezza di sant’Agata, vergine e martire, in nessun modo può essere lesa da simili tristi eventi”. È quanto afferma, in una nota, l’arcivescovo di Catania, monsignor Salvatore Gristina, che a nome della Chiesa catanese, e in particolar modo la comunità della Basilica Cattedrale con il suo parroco Barbaro Scionti, esprime “tristezza” per aver appreso che “anche quest’anno è stato imbrattato l’altarino di sant’Agata, ritenendola un’azione gravissima e sconsiderata”. L’arcivescovo si fa interprete di un sentimento di vicinanza “a quanti si sentono offesi da tale gesto incomprensibile e fortemente dispiaciuti che l’immagine della santa Patrona sia stata nuovamente destinataria di un atto vandalico tale, sia per ciò che rappresenta dal punto di vista devozionale che da quello storico-artistico”. “Chiunque abbia agito così, certamente non ha chiaro il senso religioso, dell’arte e quello civico”, prosegue la nota, evidenziando che “mentre si condanna quanto compiuto, si prega per la conversione dei cuori induriti e delle coscienze annebbiate, poiché incontrino l’amore di Dio e per il prossimo”. Osservando che “Agata, con la vita e con il martirio, insegna che è il peccato ad imbrattare i cuori molto di più che queste sozzure, a tenere l’uomo lontano dal Padre misericordioso e dalle opere della misericordia”, monsignor Gristina ricorda che “siamo tutti chiamati a rispettare e a proteggere i luoghi di ogni culto religioso e di devozione, nonché a garantire che ognuno possa professare la propria fede e pregare liberamente e senza timore”.

Sorgente: Diocesi: Catania, mons. Gristina sull’imbrattamento dell’altarino di sant’Agata. “Azione gravissima e sconsiderata” | AgenSIR


 

lasiciliaweb

L’imbarazzo della chiesa

Sulla querelle postazioni in cattedrale di Catania per la festa di Sant’Agata, Telecolor cerca una risposta da monsignor Gristina

imb

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.