Il prete sociale e il buon pastore | la Repubblica.it

repubblicaarchivioIl prete sociale e il buon pastore

autori vari Maestri e pastori… Il pozzo di Giacobbe Pagine 118 Euro 10. Nel 2003, per ricordare i 50 anni di carriera sacerdotale del cardinale De Giorgi, la Facoltà teologica e il Serra Club di Palermo hanno organizzato una giornata di studio dedicata a tre preti che hanno inciso nella storia della vita cittadina: don Vittorio Salmeri (morto nel 1954), padre Angelo Cantons (nel 1967) e monsignor Pietro Marcatajo (nel 1979). Il loro profilo biografico e spirituale viene ricostruito da tre preti che sono, attualmente, apprezzati docenti di teologia: rispettivamente, Giuseppe Sunseri, Nino Raspanti e Pino Trapani. Le relazioni di quel convegno sono disponibili nell’agile volumetto Maestri e Pastori. Preti a Palermo tra Vaticano I e Vaticano II. Il quadro complessivo che emerge viene efficacemente sintetizzato, nel suo contributo introduttivo, da Cataldo Naro, attuale arcivescovo di Monreale: anche da noi il modello del “prete sociale”, dominante alla fine del XIX secolo, viene gradualmente soppiantato nella prima metà del XX dal prete-pastore che, non senza contraddizioni, cerca di conciliare «spiritualità tradizionale e pastorale moderna».

AUGUSTO CAVADI

Sorgente: Il prete sociale e il buon pastore – la Repubblica.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.