Giubileo a Lampedusa, il cardinale Montenegro apre la Porta santa | Agrigentonotizie.it

agrigentonotizie

Giubileo a Lampedusa, il cardinale Montenegro apre la Porta santa.

Giubileo a Lampedusa, il cardinale Montenegro apre la Porta santa

«Questo Santuario è un luogo speciale – ha detto – dove gli uomini si sono incontrati e insieme hanno guardato il Cielo. Aprire questa porta in questo luogo è desiderare che tutti ci sentiamo coinvolti in questa storia che apre il cuore a Dio e il cuore ai fratelli»

Questo pomeriggio, nel Santuario della Madonna di Porto Salvo, a Lampedusa, il cardinale Francesco Montenegro ha spalancato la porta santa, la porta giubilare, attraversando la quale si potrà ricevere l’indulgenza del Giubileo straordinario della Misericordia.

«Questo Santuario è un luogo speciale – ha detto – dove gli uomini si sono incontrati e insieme hanno guardato il Cielo. Aprire questa porta in questo luogo è desiderare che tutti ci sentiamo coinvolti in questa storia che apre il cuore a Dio e il cuore ai fratelli».

«Anche Lampedusa – dice don Mimmo Zambito, parroco dell’isola – accoglie l’anno di grazia di Gesù misericordia. Anno di ricominciamento per il popolo fedele e per ogni uomo. Simbolo di periferia assurta a centro, dove i contrasti si evidenziano in maniera stridente: beni in abbondanza, inferiore solo alla enorme infelicità che l’abbondanza produce; Europa reale di popoli e non di idee; di desideri di cittadini europei elevati a diritti, e di negazione di dignità e di cittadinanza a coloro che sono poveri finanche nella lingua e nei concetti per chiederla, cioè i migranti; continente di unità di diritti e , allo stesso tempo, di esasperazione dei conflitti; unione e fili spinati. Vive l’isola a rischio di colonizzazione di pensieri altri, subdoli e oppressivi, penetranti sottilmente per una informazione deformante e quantitativamente “fuori misura”. Proprio come il macromondo, non solo europeo. Porta della casa comune europea, soglia che salva chi per mare cerca tetto, Lampedusa è suggerimento di piccolo criterio di quanto il mondo sia piccolo e di come Dio, in tanta esigua condizione, non si senta ristretto».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.