Monsignor Mogavero: “Un gesto clamoroso il vento ora è cambiato” | Repubblica.it

Monsignor Mogavero: “Un gesto clamoroso il vento ora è cambiato”

L’ex sottosegretario della Cei ai tempi del cardinale Camillo Ruini e oggi vescovo di Mazara del Vallo: “Il Papa non vuole nessun compromesso. C’è un primo giudizio di colpevolezza a carico del nunzio Wesolowski e Bergoglio intende andare fino in fondo”

di PAOLO RODARI 24 settembre 2014

nunzio
Il nunzio Wesolowski

CITTÀ DEL VATICANO. Monsignor Domenico Mogavero, già sottosegretario della Cei ai tempi del cardinale Camillo Ruini e oggi vescovo di Mazara del Vallo, quando uscirono le linee guida della Chiesa italiana contro gli abusi sessuali sui minori lei chiese lo stop “alla falsa compassione per i preti pedofili”.

Oggi la medesima linea dura la fa sua Francesco. Cosa pensa?
“Il Papa non vuole nessun compromesso. C’è un primo giudizio di colpevolezza a carico del nunzio Wesolowski e Bergoglio intende andare fino in fondo. Tanto che, per evitare fughe o irregolarità, impone il fermo in Vaticano”.

Un segnale per tutta la Chiesa?
“Un gesto clamoroso. Wesolowski è stato diplomatico e arcivescovo. È una persona importante. In tempi passati la Chiesa usava un trattamento diverso. Oggi il vento è cambiato. È una nuova epoca, un gesto che parla ai vescovi di tutto il mondo e che dice che con la pedofilia del clero non si deve scherzare. Ripeto, il fatto che a muoversi sia stato il Papa dice che la linea della tolleranza zero inaugurata da Ratzinger è oggi fattiva. Un caso così grave e delicato deve essere affrontato senza ritardi, con il giusto e necessario rigore, e anche, occorre ricordarlo, con una assunzione piena di responsabilità da parte delle istituzioni che fanno capo alla Santa Sede. Certo, finché non si arriva all’ultimo grado di giudizio occorre prudenza. Ma prudenza è anche far sì che chi è accusato di certi crimini sia messo in stato di fermo”.

Sorgente: Monsignor Mogavero: “Un gesto clamoroso il vento ora è cambiato” – Repubblica.it

Annunci

God bless you!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.